4 ottobre 2013

Giro del lago di Varese con PB

In vista di una, ancora eventuale, maratona autunnale, ottima occasione quella di allungare il chilometraggio con un agonistica che ho avuto nel mirino anche negli anni passati. L'idea era di partecipare alla StraLugano ma la logistica e la scelta di andare in compagnia mi ha fatto virare sul Giro del Lago di Varese. Lunghezza 25km .

Mi ritrovo di buon'ora con i miei compagni di avventura e alle 7 30 siamo già su posto. Le cateratte del cielo si aprono e l'acqua cade copiosa. Pensiamo addirittura che la gara non si possa disputare. Ci rinchiudiamo in un bar per un caffè caldo, subito dopo aver preso i pettorali, usciamo e di colpo smette di piovere. Buon segno. Iniziamo il riscaldamento testando qualche centinaio di metri del percorso con partenza in salita. Fa nulla quel che non ti distrugge ti rinforza!

Dei 6 del gruppo non c'è nessuno con cui potrei pensare di correre per tutta la gara, differenze di tempi significativi non lo consentono . L'intento è quello di tenere una media di 4:35 per tutto il tragitto come minimo sindacabile dato che non è un percorso in piano. Partenza puntuale alle 9:00 dalla sede della Whirlpoll di Cassinetta. Il primo km la strada sale subito con dei bei viali percorribili senza imbuti. Le gambe girano bene e nonostante i saliscendi attivo il controllo di velocità e mi piazzo a 4:30 di media. Si susseguono i km e l'unica cosa che manca è il lago che praticamente non si intravede quasi mai. In un batter d'occhio arrivo al secondo intermedio (17 km) complice la discese dalla seconda parte. Media totale 4:31, manco fossi il ragionier FIlini. Le gambe filano che è un piacere, merito degli allenamenti in salita? Ho un'idea malsana, tentare l'attacco al personale di due settimane prima della mezza, visto il passaggio cronometrato sulla distanza. Innesto la sesta marcia e infilo 4 km con buoni passaggi. Vedo il gonfiabile in lontananza guardo il Garmin, è fatta migliorerò il personale. Chiudo la frazione a 4:20 di media e stacco il nuovo primato 1.34.34 una piccola soglia mentale della barriera del 1.35 è caduta.Qui lo dico e lo scrivo a fuoco. Entro due anni sarà 1.29.59. Superato il gonfiabile mi sgonfio io. Appagato mentalmente tiro un po' i remi in barca. Gli ultimi due km sento anche la stanchezza e l'ultima frazione si chiude con una media di 4'36". Tempo reale della gara 1.52.34. Il miglior piazzamento da quando corro e la forma c'è e si sente. Se ripenso a un anno fa è tutto oro che cola.

Qui sotto i parziali per gli amanti dei numeri.

RilevamentoKmTempo
totale
Media
totale
Pos
totale
Km
frazione
Tempo
frazione
Media
frazione
Pos
frazione
Intermedio 7,57,500:33:344'28" min/Km1647,500:33:344'28" min/Km164
Intermedio 17 km17,001:16:494'31" min/Km1529,500:43:154'33" min/Km144
Intermedio 21 km21,101:34:344'28" min/Km1534,100:17:464'20" min/Km119
Finish25,001:52:344'30" min/Km1683,900:18:004'36" min/Km287

Buone COrSE a tutti.

16 commenti:

  1. Orca miseria che gamba e che carattere! Scrivi poco, ma viaggi sotto i tuoi personali! Grande

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scrivo poco perchè non vorrei annoiare o tediare i lettori :-) Sui personali prima andavo direi lentino quindi ora magari risulta facile scendere. Grazie comunque!

      Elimina
  2. bella prova, secco! perché non sfrutti l'onda e te ne vai a FI, ce stanno tutti... ;)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ci ho pensato a Firenze. Ho nel mirino Torino però ci penso su! Ciao carissimo :-)

      Elimina
  3. non male ragazzo!
    ho risposto (noi brasileri siamo un po' lenti, eheh) alla tua domanda sul blog di mauro er secco, penultimo post.
    luciano er califfo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Luciano che onore:-) Vado subito a leggere nel posto dello smilzo :-)

      Elimina
    2. rispondo qui... se ne può parlare.
      luciano er califfo.

      Elimina
  4. Risposte
    1. Nino Torino o Firenze. la prima perchè logisticamente per me è perfetta, Firenze per il fascino non l'ho mai fatta

      Elimina
  5. complimenti, penso che 1.29 sulla mezza lo farai prima di due anni.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh Franco mi sono preso un po' di tempo da furbo :-)

      Elimina
  6. Credo anch'io che allenarsi in salita aiuta molto. Ma ci vuole pure gamba! Ora buon
    Divertimento autunnale

    RispondiElimina
  7. compllimenti per il tuo PB!!!

    RispondiElimina